15/02/2021

La professoressa Cristina Messa è il nuovo Ministro dell'Università e della Ricerca

La professoressa Cristina Messa è il nuovo Ministro dell'Università e Ricerca Scientifica. Laureata in Medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Milano nel 1986, tre anni più tardi ha ottenuto la specializzazione in medicina nucleare.

Ricercatrice presso l’Ospedale San Raffaele fino al 2005, Direttrice dell’Unità Operativa di Medicina Nucleare presso l’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza, nonché Direttrice del Centro di Bioimmagini Molecolare dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e Direttrice del Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università di Milano-Bicocca, nel 2013 ha raccolto la grande sfida di diventare la prima donna alla guida dell'ateneo meneghino.

Ed è proprio sotto la sua guida che la Bicocca ha conosciuto anni di forte espansione, anche sotto il punto di vista sportivo. Cristina Messa è stata infatti una dei principali artefici del rilancio del Centro Sportivo Pro Patria di viale Sarca, oggi ribattezzato Bicocca Stadium. Nella foto, il momento di inaugurazione dell'impianto, avvenuto nel settembre 2019 in occasione della 'Giornata Internazionale dello Sport Universitario, con il passaggio di consegne proprio tra la professoressa Cristina Messa e la nuova rettrice Professoressa Giovanna Iannantuoni. A fianco a loro, il Presidente del CUS Milano Ing. Alessandro Castelli che insieme all'Assessore del Comune di Milano Pierfrancesco Maran assistono al taglio del nastro di inaugurazione.

Una storia centenaria per il Bicocca Stadium, che proprio grazie alla volontà del nuovo Ministro Cristina Messa ha potuto rilanciarsi, regalando una prospettiva di futuro non solo ai giovani universitari, ma a tutto il quartiere. Sempre grazie alla sua attenzione nei confronti dello sport e delle persone, nel 2018 venne ideata la prima edizione della CorriBicocca, in occasione del ventennale di fondazione dell'Ateneo. «Un modo diverso per stare insieme e scoprire il quartiere in cui viviamo il nostro quotidiano», aveva dichiarato in quell'occasione l'allora rettrice Messa. Pettorale numero 1 ai nastri di partenza, per un evento che anche nelle successive edizioni è stato in grado di radunare migliaia di appassionati.

Adesso, con alle spalle tutta questa esperienza, è arrivata la chiamata del premier Mario Draghi per indicare la via della ripartenza delle Università italiane, dopo oltre un anno di stop forzato a causa della pandemia. «Buon lavoro Ministro, con le felicitazioni più sentite da tutto il Cus Milano», ha dichiarato il presidente Alessandro Castelli.