#CMU17_18 Bocconi prende il volo, agganciata in vetta Statale

Foto di Laura Medugno

Si dice che il risultato della partita perfetta per un allenatore sia uno 0 a 0, in cui i rispettivi reparti difensivi hanno la meglio sulle sortite degli attaccanti: non è questo quello che è successo al “Forza e Coraggio”.

Bocconi contro Cattolica è stata una partita con molti errori, un’espulsione, difese ballerine e tanti gol: i quasi 30 spettatori, la maggior parte di fede arancione, non si sono affatto annoiati in questo freddo lunedì milanese.

Le due squadre si giocavano l’aggancio in vetta a Statale, che in questa quarta giornata di Regular Season osservava un turno di riposo: la spunta Cattolica, grazie ad una maggiore determinazione ed organizzazione di gioco.

Rispetto alla gara persa contro Statale, mister Bergamin perde Mazzi ma recupera De Robertis, mentre il collega di Cattolica Vona può schierare il tridente offensivo Graceffa-Bolumetti-Decorato.

I primi minuti anticipano quello che sarà l’andamento della gara: Bocconi più organizzata in campo, che va subito in vantaggio con Jenke – abile a sfruttare uno spiovente in area, mal gestito dal pacchetto arretrato in maglia nera – ma poi si fa del male da sola: a Mancini scappa qualche parola di troppo, e il signor Marrocco non può far altro che estrarre il cartellino rosso. Sono passati appena 10 minuti: Bocconi in vantaggio, ma con l’uomo in meno.

Cattolica prova a reagire, ma con il passare dei minuti gli arancioni tengono bene il campo e non lasciano spazi per le offensive avversarie. Solo grazie ad un calcio piazzato i neri trovano il gol del pareggio, con Bolumetti che salta indisturbato nel cuore dell’area di rigore su angolo battuto da Pighi.

Cattolica

Ci si aspetta una maggior accortezza da parte di Cattolica, che può sfruttare l’uomo in più per oltre 70’ di gioco, invece i Bocconi ritorna in vantaggio: bellissima azione al 22’ che libera al tiro sulla corsia di sinistra Luparia, che scaraventa in rete l’assist di Tiezzi. Voragini nella difesa di Cattolica, che paradossalmente sembra soffrire la superiorità numerica. Il primo tempo scivola via senza ulteriori sussulti; da registrare solo l’uscita per infortunio di Gigliotti, sostituito da Malatrasi.

Mister Voga deve conoscere qualche formula magica, perché i suoi al rientro in campo sono un’altra squadra: bastano 5 giri di lancette per ribaltare completamente il risultato, grazie ai gol di Pighi e Decorato, due tra i più positivi per i neri. 2-3. Bocconi colpita a freddo ci mette un po’ a reagire, anche perché sembra aver perso la solidità dimostrata nella prima frazione, ma non lo spirito combattivo; dall’altra parte Cattolica appare sollevata dall’aver saputo sfruttare finalmente la superiorità numerica, anche se non riesce ad essere molto incisiva in avanti.

I due allenatori provano a cambiare le carte in tavola inserendo forze fresche, con l’unico risultato di spezzettare e rallentare molto il gioco. Intorno al 60’ però, Bocconi ha una gigantesca doppia occasione per pareggiare, ma ne Castellani né Tonon, pur calciando dall’interno dell’area piccola, riescono a battere l’estremo difensore Bertolini.

Così è Cattolica ad avere la chance per chiudere la partita: Rossit si fa tutto il campo palla al piede, ma quando entra in area il suo controllo difetta di precisione e Ferrari è bravissimo a toglierli il pallone in uscita bassa. Capovolgimento di fronte, difesa dei neri mal posizionata, Castellani ringrazia e pareggia i conti. 3-3.

Cattolica ripiomba nell’insicurezza dell’uomo in più, mentre Bocconi, grazie anche al caloroso supporto dei propri tifosi, mette in campo tutto quello che ha e cerca il gol della vittoria. Accade quindi che al minuto 80’ ci sia una punizione dal lato corto dell’area di rigore per gli arancioni: Finamore pennella di sinistro, Behem spiega le ali e sale in cielo, mandando di testa la palla sull’angolo opposto. 4-3 e Bocconi torna di nuovo in vantaggio. Cattolica non ne ha proprio più e dopo 3’ di recupero decretati dall’arbitro, i ragazzi di Vona sono costretti ad alzare bandiera bianca.

La partita termina con Cattolica che si rifugia delusa negli spogliatoi, mentre gli arancioni omaggiano il pubblico con il classico tuffo sotto la “curva”, consapevoli di aver portato a casa il risultato in condizioni proibitive.

 

I migliori

Bocconi: Behem voto 8: il numero 11 è indiavolato, corre a per tutto il campo saltando gli avversari come birilli grazie alla sua velocità. Volano della squadra, ha anche il merito di segnare il bellissimo gol vittoria.

Cattolica: Pighi, voto 7: il registra della squadra, prova a dare geometria alla manovra ma non è serata; prova a inventare da calcio da fermo e li va meglio, riuscendo anche a segnare il gol del momentaneo 2-2.

 

Le voci dal campo

Bergamin, allenatore Bocconi: “È stata una vittoria fondamentale oggi per i ragazzi perché hanno giocato 85’ in 10 contro una buona squadra. Mi è piaciuto soprattutto l’atteggiamento per tutti i 90’, perché non abbiamo mai mollato, soprattutto dopo aver subito il 2-3 nei primi minuti del secondo tempo, e penso che questa sia una vittoria meritata. Per fortuna ho 20 ragazzi tutti titolari: chi entra non fa rimpiangere chi parte titolare e dà la possibilità di recuperare anche ai più impiegati”.

Vona, allenatore Cattolica: “Partita un po’ strana, perché al di là della superiorità numerica non abbiamo espresso un bel calcio; venivamo da due ottime prestazioni. Potevamo gestire meglio la partita quando ci siamo ritrovati in vanteggio per 3-2, purtroppo non è stato così; loro ne avevano di più ed è uscita una partita dove l’ha fatta da padrona la determinazione e la cattiveria. Oggi è stata una brutta prestazione, e spero che nelle prossime partite saremo più squadra, soprattutto nella gestione della palla”.

 

Tabellino

Bocconi – Cattolica 4-3 (2-1)

Bocconi: Ferrari, Mancini, Sgalla, Rollo, Luparia, Tiezzi, Plebani, castellani, Behem, Ligori, Jenke. A disp.: Gaetani, Dianese, Tonon, Giaccardi, Rosi, Finamore, Coraggio, Plegani, De Robertis. Allenatore: Bergamin.

Cattolica: Bertolini, Mangolini, Prando, Ronfa, Quintieri, Pighi, Gigliotti, Picozzi, Bolumetti, Graceffa, Decorato. A disp.: Lauri (GK), Malatrasi, Mariano, Tranquillino, Milita, Baci Paci, Vuccelli, Rossit. Allenatore: Vona.

Reti: 7’ Jenke (B), 17’ Bolumetti (C), 22’ Luparia (B), 47’ Pighi (C), 50’Decorato (C), 75’ Castellani (B), 80’ Behem (B).

Ammoniti: Tonon (B), Ronfa (C), Piva Imparato (B)

Espulsi: Mancini (B)

Note: temperatura 2°C, spettatori 30 circa.

Clicca qui per la fotogallery completa!