CMU16_17, basket maschile: Bicocca più solida, San Raffaele battuto 69-58 al PalaBicocca

 

di Matteo Brambilla
foto di Simona Bruno

 

Università Bicocca - Università San Raffaele 69-58 (18-11, 41-22, 54-37)

Università Bicocca: Almansi, Bellettato, Casadio, Casale, Dall'Armellina, Di Vincenzo, Galmarini, Gissi, Infantino, Pizzinato, Valle, Vitali. All. Veronesi.

Università San Raffaele: Azzola Guicciardi, Catamero, Chirico, Da Tos, Finazzi, Folini, Montano, Piatti, Polito, Timone, Vita, Vlasakov.

Partita di Top League al PalaBicocca tra Università Bicocca e Università San Raffaele. A vincere sono i ragazzi di coach Veronesi che si impongono per 69-58, in un incontro dove hanno superato anche i 20 punti di vantaggio, salvo poi rilassarsi e concedere qualcosa nell'ultima frazione di gioco. Punti importanti comunque per i padroni di casa che si consolidano così al terzo posto della classifica, mettendo nel mirino i primi due posti, occupati attualmente dalle due formazioni della Statale.

Primo quarto - Il primo quarto è tutto sommato equilibrato, la Bicocca parte leggermente meglio e guidata da Almansi e Valle, cerca subito di portarsi avanti, con i rivali che non mollano e seguono, trascinati dai canestri di Finazzi. Dopo 5 minuti la situazione è ancora in bilico, con i bicocchini che conducono di appena 3 lunghezze e gli avversari che tengono botta con sicurezza. Qui però sale in cattedra la difesa dei padroni di casa che, negli ultimi 5 minuti del primo parziale, concede appena 4 punti, tutti su tiro libero. In attacco invece, 9 punti, segnati da 4 giocatori diversi, permettono un primo mini allungo ai ragazzi in canotta bianca che, al primo mini intervallo conducono a +7, sul 18-11.

Secondo quarto - La seconda frazione si apre nel peggiore dei modi: infatti, dopo poco più di un minuto, su una bagarre nei pressi del proprio canestro, Vlasakov rimane vittima di un brutto scontro di gioco che obbliga la partita a fermarsi e il giocatore ad uscire dal campo sorretto dai propri compagni, per quello che si spera non sia un infortunio troppo grave. Tornando all'incontro, il San Raffaele probabilmente risente di questo evento, tant'è che la Bicocca segna canestri su canestri, subendone davvero pochi, con il risultato che, in appena 5 minuti, si passa da 18-11 a 31-14, con Galmarini e Casadio dominanti in questo frangente. Nei minuti che precedono l'intervallo il divario non diminuisce, anzi, aumenta ancora con i ragazzi di Veronesi che arrivano a metà partita sul +19, con un Galmarini da ben 10 punti nel solo secondo quarto.

Terzo quarto - Il match riprende all'insegna dell'imprecisione, con le due formazioni che in attacco sbagliano e sprecano diverse occasioni. Tra le varie, svettano gli appena 2 punti segnati dal San Raffaele nei primi 5 minuti del terzo quarto, a fronte dei non certo irresistibili 5 punti segnati dalla Bicocca che però portano il distacco a ben 22 punti, decisamente tanti. Qui iniziano ad emergere due giocatori, Almansi per i padroni di casa e Finazzi per gli ospiti, che segnano gran parte dei punti in questo frangente, con il secondo che guida i suoi al recupero di qualche punto, facendo scendere il divario da 22 a 17 punti, con 7 punti segnati solo in questo frangente. Prima degli ultimi 10 minuti, il risultato dice quindi 54-37, distanza difficile da colmare in appena un quarto.

Ultimo quarto - L'ultimo scampolo di partita vede un tentativo di rimonta da parte dei ragazzi in maglia rossa. Amnesie difensive e banali errori diventano una costante per la Bicocca che consente agli altri se non di rientrare, almeno di poter immaginare una rimonta. Finazzi alza ancora il suo livello di gioco per tentare l'impresa, ma il tempo è tiranno e, alla fine, condotti dall'esperienza di Bellettato, gli uomini della Bicocca arginano le incursioni offensive, chiudendo con un non entusiasmante, ma comunque buono, +11. Per la fredda cronaca, il risultato finale è 69-58.

I migliori in campo
Bicocca, Filippo Almansi, voto 7,5: Buonissima prestazione sia in difesa che, soprattutto in attacco, dove risulta decisivo nonché miglior marcatore con ben 18 punti segnati.
San Raffaele, Andrea Finazzi, voto 7: Anche per lui gran bella partita dove, in molti momenti, tiene a galla i suoi con canestri importanti che gli valgono alla fine la palma di top scorer con 27 punti.

Le voci dal campo
Andrea Veronesi, allenatore Bicocca: "Troppi alti e bassi oggi. Abbiamo ottimi giocatori, anche chi magari non è in una società sportiva ha un passato di livello. Purtroppo non allenarci insieme non crea amalgama. Dobbiamo giocare di squadra e non sprecare troppe occasioni. Era una partita da vincere più agevolmente. L'obiettivo ora è arrivare in finale e giocarsela, poi tutto quello che viene è di guadagnato, consci che il livello della competizione si è alzato tanto negli ultimi due anni".
Allenatore San Raffaele: "Partita difficile anche perchè l'infortunio di Vlasakov ha condizionato un po' tutto. Abbiamo avuto un periodo difficile e abbiamo fatto fatica a riprendere però alla fine la squadra un pochino si è vista, quindi le prossime partite ce le possiamo ancora giocare".