CMU16_17: basket maschile, Statale da brividi, San Raffaele beffato all'ultimo quarto

 

di Emanuele Rappa


Università Statale 2 - Università San Raffaele 51-47 (10-14, 19-22, 30-36)

Università Statale 2: Rabbione, Locatelli, Previtali, De Chiara, Conci, Ortiz Brunicardi, Guffanti, Vivian, Cantarella, Falenza, Datteo, Guneri, All. Facchetti.

Università San Raffaele: Azzola Guicciardi, Brocci, Casaluci, Catamero, Chirico, Vita, Montano, Piatti, Polito, Rizzi, Timone, Vlasakov, All. Zacchetti.

Arbitro: Pilozzi

In un’affollata tensostruttura al Crespi la squadra della Statale conquista in rimonta la seconda vittoria dei CMU 2016/2017. Gli uomini di coach Facchetti sono stati bravi a non lasciarsi scoraggiare dal distacco di 10 punti raggiunto durante il corso del match dagli avversari del San Raffaele. Distacco che proprio i giocatori del San Raffele non hanno saputo mantenere nel quarto di chiusura per portare a casa il successo nonostante per tutta la durata del match hanno dimostrato di saperlo e poterlo fare.

Primo quarto: Il risultato viene sbloccato da una tripla di Vivian della Statale il primo quarto mette in evidenza la grande concentrazione e carica del San Raffaele che costruisce un primo grande distacco di 8 punti (3-11) grazie a 4 canestri consecutivi di Vlasakov. Facchetti è obbligato a chiamare time out per svegliare i suoi ma al rientro in campo un’altra tripla di Vlasakov fa presagire una brutta serata per i bianco verdi. La Statale riesce a rompere il digiuno di canestri con Falenza e da quel momento riduce il distacco fino al -4 a fine primo quarto (10-14).

Secondo quarto: A San Raffaele la rimonta degli avversari non sta bene perciò ricostruisce un vantaggio di 10 punti nel corso della prima metà della frazione raggiunto con un sottomano di Casaluci. San Raffaele ancora una volta però non può tirare i remi in barca perché Datteo guida un parziale di 4-0 con un canestro e un assisti che riporta i suoi a -6 (16-22). Zacchetti chiama time out per spezzare il ritmo degli uomini di Facchetti che tuttavia non si fermano. Nell’ultima parte del quarto la Statale conquista due falli e un ¾ dalla lunetta riapre i conti e manda le squadre al riposo sul 19-22.

Terzo quarto: La ripresa, come il primo quarto, inizia a favore del San Raffaele che, con una tripla di Polito prima e con un piazzato di Chirico poi, ritorna in vantaggio di 8 punti (21-29). Guneri con una tripla prova a caricare i suoi compagni ma nell’azione immediatamente successiva ancora una tripla di Polito vanifica il precedente tentativo di rimonta. San Raffaele nel corso del quarto tocca ancora il +10, massimo vantaggio nel corso del match, ma la Statale non demorde. Con pazienza costruisce le azioni con cui arrivano i canestri che permettono ai bianco verdi di chiudere la penultima frazione con uno svantaggio di 6 punti.

Quarto quarto: La Statale nel quarto di chiusura si gioca il tutto per tutto. Serra la difesa, si carica in attacco e costruisce una grande rimonta. Dal momento in cui Falenza sigla il -3 (33-38) San Raffaele, complice la stanchezza e la pressione del fiato sul collo degli avversari, comincia a commettere errori ingenui come falli in attacco e rimbalzi offensivi concessi all’attacco della Statale. Non tarda così ad arrivare il pareggio a quota 38 dalle mani di Datteo che segna da oltre l’arco. Proprio Datteo, qualche azione più tardi, segna la tripla del primo sorpasso della Statale (41-40). Il vantaggio viene blindato da un’altra tripla di Guneri. Uno scatenato Vlasakov non ci sta e grazie alle sue prodezze San Raffaele rimane attaccata alla partita fino nell’ultimo minuto di gioco quando lo stesso Vlasakov si guadagna due tiri liberi sul punteggio di 49-46. Vlasakov ne sbaglia 1 e San Raffaele è costretto a fare fallo per fermare il cronometro che segna 19”. A Datteo non tremano le mani e, in un’atmosfera da stadio creata dai parecchi spettatori, fa 2/2. L’ultima azione di San Raffaele non va a buon fine ma anche una tripla non sarebbe servita a evitare la sconfitta 51-47.

I migliori
Statale 2, Datteo voto 8: Si vede nel secondo quarto, protagonista del parziale di rimonta, e nel quarto decisivo con i canestri che hanno dato il vantaggio alla Statale. I suoi liberi finali hanno messo il sigillo al successo.
San Raffaele, Vlasakov voto 8: si è caricato i suoi sulle spalle all’inizio per creare il primo grosso vantaggio e alla fine per cercare di riagganciare gli avversari evitando la sconfitta. E per poco non ci è riuscito. Una spina nel fianco della difesa avversaria.

Le voci dal campo
Facchetti, allenatore Statale 2: “Non abbiamo giocato come sappiamo fare, abbiamo giocato bene negli ultimi cinque minuti. Qualcosa di buono si è visto nel secondo quarto e nel quarto finale. Siamo riusciti a recuperare una partita che non era facile. Dobbiamo imparare a crescere, abbiamo potenzialità enormi così potremo vincere anche contro squadre più forti”.
Zacchetti, allenatore San Raffaele: “Bellissimo partita, abbiamo iniziato molto bene e abbiamo tenuto tre tempi. La squadra è ancora in formazione, ci sono elementi nuovi ma molto validi. Siamo un’università piccolina ma possiamo contendercela anche con quelle grandi perciò siamo molto contenti”.