CUS Pro Patria Milano ai Campionati di Società con le squadre maschili e femminili

Articolo di Valerio Caso

 

La formula dei Campionati di Societa di atletica leggera, coinvolge tutte le società nazionali in un meccanismo di promozioni, e retrocessioni, dipendenti dal valore tecnico espresso in un punteggio di merito. Le società più complete, più forti, partecipano alla serie ORO, che vede coinvolte le prime dodici società italiane, a seguire la serie argento e quindi la serie bronzo, novità di quest’anno, fine alle serie inferiori.

Il CUS Pro Patria Milano, al femminile, si è conquistato il diritto a partecipare alla finalissima, la serie ORO, dopo la vittoria sul campo di Agropoli, lo scorso anno, risicata per solo mezzo punto sulla seconda classificata. Un week end durissimo quello dello scorso anno, che ha confermato la crescita e le qualità delle nostre atlete che gareggeranno i prossimi 23 e 24 giugno a Modena, con un ranking d’entrata che le vede al settimo posto, pronte a combattere per un piazzamento migliore a ridosso delle prime.

Guidate dalla capitana Giulia Milani, giavellottista, le altre protagoniste più visibili sono la storica lanciatrice Sidney Giampietro e le tri gemelle Troiani, che daranno spessore tecnico e punti. Insieme a loro il forte settore del mezzofondo dove, insieme a Nicole Reina, sarà presente Elena Romagnolo, plurititolata . Insieme a loro il prodotto del vivaio della nostra societò. Spettacolo tecnico sarà la staffetta 4x400: la nostra vanta il secondo posto agli assoluti del 2017. Sarà, per le nostre ragazze, il coronamento di una crescita  e di uno sviluppo societario inseguiti negli ultimi anni.

La squadra maschile, nello stesso week end, è sorprendentemente prima nel ranking delle serie bronzo, e gareggerà a Sulmona, per conquistare la promozione alla serie argento. Grande la crescita dei ragazzi, che hanno il loro punto di forza nel completato settore velocità, con il gioiello della 4x400, anche lei  argento agli assoluti dello scorso anno. In vetrina, dal capitano Roberto Severi, al Ccampione universitario sui 400 Marco Lo Verme, al decatleta Matteo di Prima, la velocità con Nicola Ceriani, Riccardo Coriani ed Andrea Blesio fino alla stellina Campione d’Italia sui 400 hs Lorenzo Vergani.