11/06/2018

Il torneo più atteso dell’estate non delude e raddoppia: All You Can Beach e All You Can Soccer 2018

Foto di Ramez Wassili

 

Ogni anno è sempre la stessa storia! Arriva il caldo, sopraggiunge la sessione d’esami, iniziano gli amori e la fine del mondo bussa alle porte. Ma l’apocalisse, questa volta, si è presentata sotto forma di centinaia di studenti che hanno dato vita a un weekend  ricco di sport e divertimento, nonostante un sole esagerato. 
Un’apocalisse che ha bussato alle porte del PalaCUS dell’Idroscalo, a Segrate, durando 2 giorni: questa settima edizione dell’All You Can Beach è stata proprio la fine del mondo!

Il primo giorno della manifestazione ha visto l’introduzione di una grossa e importantissima novità: l’All You Can Soccer, il primo torneo di calcio a 5 nella storia di questo evento. Il ritrovo è fissato alle 9.30 del 9 giugno ma il PalaCUS si riempie già dalle 9 del mattino coi ragazzi in vibrante attesa per l’All You Can Beach. Alle 10 il fischio d’inizio delle prime partite, con il volley che apre le danze


Sono quattro i tornei che prendono il via, con la distinzione tra torneo pro torneo fun, tra green volley e beach volley. I tornei pro, che prevedevano un 4vs4 di cui almeno due donne, sono stati due: uno sulla sabbia e uno sul verde. Anche i tornei fun, che prevedevano un 3vs3 di cui almeno una donna, sono stati due: sempre uno su sabbia e uno su verde. Tutte le partite sono composte da un unico set di 21 punti. Oltre 300 gli studenti che si son dati battaglia a ritmo di schiacciate e carne alla griglia, fino a quando alle 14, hanno fatto capolino anche tutti quegli studenti che avrebbero partecipato all’All You Can Soccer. Due gironi da 6 squadre l’uno, calcio d’inizio fissato per le 15. Tra una partita e l’altra, tra chi vince e chi perde si arriva in fretta in fondo alla giornata, ma nessun problema! Perché il bello dell’All You Can Beach è proprio questo: ti giochi comunque tutto il secondo giorno. E così, dopo un pò di relax, tutti a ricaricare le pile in tenda per ripartire a mille nella seconda giornata.

Buongiorno All You Can Beach” tuona Nicolò Gelao alle ore 10 in punto del 10 giugno. Le facce che fuoriescono dalle tende non sembrano quelle di chi è andato a letto presto, ma fanno intuire comunque il gran desiderio di vincere e divertirsi. Le gare riprendono, sempre sotto un sole cocente e le partite decisive iniziano ad arrivare nel pomeriggio. Nel torneo pro, arriva la doppietta per i Pretambula che conquistano il primo posto, battendo due volte i Pettinati: sul verde vincono 21-19 mentre sul sabbia 21-16. Doppietta anche nel torneo fun, dove i Calippi alle patate battono, anche loro due volte, la squadra degli Gni Gni21-20 sul verde e 21-19 sulla sabbia.

Nel calcio invece, cavalcata entusiasmante per l’Argentina che domina il girone 1 a punteggio pieno, supera il Portogallo ai quarti e riesce ad avere la meglio sul Giappone in semifinale, andando poi a sconfiggere il Belgio in una finale combattuta che decreta però il successo del team albiceleste! Andrà a finire così anche negli imminenti Mondiali in Russia? Vedremo! Per adesso possiamo affermare con certezza che l’Argentina ha conquistato l’All You Can Soccer!

Guarda la fotogallery completa!