CMU16_17, volley femminile: spettacolo al Crespi! San Raffaele rimonta da 0-2 a 3-2!

 

di Stefano Rutigliano



Università IULM - Università San Raffaele
 2-3 (25-16, 25-20, 23-25, 17-25, 9-15)



Università IULM
: Branca, Danesi, Iarino, Manalo, Marinoni, Spinogatti.

Università San Raffaele: Alberani, Bonaccorso, Dolfato, Gasparini, Limena, Lovallo, Manfredi, Sorrentino.



Partita piena di colpi di scena quella giocata ieri sera al Centro Sportivo Crespi di Lambrate tra IULM e San Raffaele. Le ragazze in completo rosso sono riuscite a rimontare una gara che ha visto la IULM in vantaggio 2-0 prima di collassare al quinto set. Ora dovranno affrontare l’Università Statale per provare a capitalizzare un’ulteriore impresa.



Primo set - Partono bene le padrone di casa che dopo un avvio convincente si fanno rimontare a causa di alcuni errori di troppo nell'organizzazione di gioco. Il primo break è comunque della IULM che dopo essere stata raggiunta, reindirizza il set grazie ad un buon palleggio e ad una serie di attacchi convincenti da parte delle sue bocche da fuoco. Il San Raffaele è costretto a chiamare il primo time out sul punteggio di 12-8. La sospensione sembra non aver scosso più di tanto le ragazze tant’è che San Raffaele è costretto a chiamarne un altro dopo alcuni minuti. La squadra ospite è totalmente in balia delle avversarie che grazie al loro capitano, Giorgia Spinogatti, e alle sue micidiali battute riescono a portare a casa il primo set sul punteggio di 25-16.

Secondo set - Il secondo set si apre con una lieve reazione da parte del San Raffaele che aiutata dai vari errori della IULM riesce a portarsi in vantaggio nella prima parte della frazione. Lovallo con le sue schiacciate prova a far scappare il San Raffaele, ma la IULM è tosta e riesce a portarsi in parità con una giocata d’astuzia dell'alzatrice Manalo, che finta di alzare per attaccare e prendere in controtempo la difesa avversaria. Gli ospiti, raggiunti sul punteggio di 14 pari, decidono di usare un’ulteriore time out per riorganizzare le idee, ma così facendo fanno solo recuperare le energie alla squadra in blu. Spinogatti sembra indemoniata in questa parte di gara: realizza 3 punti di fila con una ferocia inaudita che sembra spezzare definitivamente le gambe al San Raffaele. Il set termina 25-20 per la IULM.

Terzo set - Il vento della terza frazione sembra sempre soffiare nella direzione della IULM grazie ai 4 punti iniziali, ma il San Raffaele non si abbatte e recupera lo svantaggio lottando su ogni palla. Le costruzioni di gioco, ora più varie e brillanti, delle ragazze in maglia rossa mettono in difficoltà la IULM che inizia a concedere qualche punto di troppo. Questa è la frazione più combattuta della gara con Lovallo che sale in cattedra e cerca di condurre le sue compagne alla vittoria. La parte finale del set è caratterizzata dalle pecche della squadra di casa che, con errori in battuta e in attacco, concede il gioco a San Raffaele. Il terzo set finisce 25-23.



Quarto set - Il San Raffaele sull’onda dell’entusiasmo prova a recuperare lo svantaggio. In questo set Bonaccorso è quasi perfetta, prima infila due schiacciate di assoluta classe, una delle quali aiutata dal nastro. Successivamente dopo un mini break della IULM, tiene per 7 punti il turno di battuta con 6 ace che annichiliscono le ragazze in blu. In preda alla confusione, la IULM decide di chiamare un time out per riorganizzare le idee quando il punteggio le vede in svantaggio 19-10. Il time out riesce a ridare un po’ di energia, ma le ragazze essendo solo in 6 e non avendo cambi non riescono a rifiatare e ad essere lucide. Ci penserà ancora Bonaccorso, che oggi trova nella rete una più che valida compagna, a distruggere i sogni di rimonta della IULM chiudendo il set 25-17.

Quinto set - Man mano che la partita si allunga, il San Raffaele riesce a giocare con più personalità. In questo set è il capitano Gasparini che prende per mano la squadra e indica la retta via alle sue compagne. IULM ci prova fino alla fine, ma è stremata a causa dell'assenza di sostitute. Branca prova a spronare le sue ragazze variando le azioni offensive il più possibile, ma senza effetto. Il tie break termina 15-9 per San Raffaele che passa il turno.

Le migliori in campo
San Raffaele - Giulia Gasparini, voto 9: Ogni set una ragazza ha elevato il livello del suo gioco, spronando le altre a fare sempre meglio. La rimonta è stata merito di tutte indistintamente, ma la capitana è stata la più costante nel corso di tutto il match dando il via a questa entusiasmante vittoria con sprazzi di energia e carisma.
IULM - Giorgia Spinogatti, voto 8.5: Ha giocato tutta la partita con un infortunio alla schiena che ne ha limitato l’efficacia, ma nonostante questo ha dispensato lampi di grande talento e potenza. Qualche errore nell’ultima parte di gara causato dalla poca lucidità da parte di tutta la squadra...glielo si può concedere.

Le voci dal campo
Gasparini, capitano San Raffaele: ”Siamo dispiaciute per i primi due set in cui abbiamo regalato troppi punti alle nostre avversarie, ma abbiamo reagito da grande squadra con intensità e cattiveria. Tanti cuori per le mie ragazze”.
Spinogatti capitano IULM: ”Siamo veramente dispiaciute per come è finita la stagione soprattutto per come avevamo iniziato la partita, ma lo sport è così, se non riesci a tenere duro fino alla fine ne paghi le conseguenze. Colgo l’occasione per ringraziare tutte le ragazze e il CUS per questa esperienza e fare un grosso in bocca al lupo alle altre ragazze”.